Viaggio nella storia

Un nuovo valico non praticabile ci costringe a scegliere un percorso di “fondovalle”, così da Pont St Martin ci dirigiamo verso Issime primo paese Walser.Attraversato il meraviglioso ponte romano,un pò svogliati ci apprestiamo a percorrere questa valle che ci aspettiamo essere monotona. La sorpresa però è grande quando la mulattiera comincia a snodarsi in un percorso che possiamo definire spettacolare. Si passa in un crescendo di bellezza, da curve arditamente intagliate nella roccia, all’attraversamento di piccoli nuclei con chiese romaniche, a una torre del 1000 e al Pont Moretta. Questo ponte che scavalca un orrido impetuoso ricostruito nel 1700, ha un tabernacolo centrale con funzione di porta. Si ha notizia che questo collegamento esisteva in epoca pre-romana. Il percorso, nel punto più alto, sopra Lillianes si avvicina alla più antica mappa stellare. Recentemente scoperta, risalente a circa 6000 anni fa, essa rappresenta su una pietra la costellazione delle Pleiadi. Le sette sorelle figlie di Atlante e Pleione trasformate prima in colombe e poi immortalate in stelle hanno sempre colpito l’immaginazione di popoli come i Greci, i Maya, gli Aborigeni Australiani. La suggestione a questo punto è grande, nel pensare che 4000 anni prima di Cristo, uomini di queste valli potessero trovare la voglia e il tempo di osservare le stelle e riprodurle su una pietra. A Lillianes la storia del nostro viaggio colpisce gli avventori di un bar che ci “costringono” a bere con loro. E così dopo 20 km con 1300m di dislivello giungiamo a Issime ancora nella splendida Valle d’Aosta..

ISSIME 17 GIUGNO

Lascia un commento