RIECCOCI

Per vivere bene, quantomeno serenamente, bisogna prendere ogni giorno ciò che ci viene offerto. Ed è così che in questo strano inverno che ha regalato metri di neve in alta montagna ma che a noi, a Belluno, ha riservato molte giornate di pioggia non ci è rimasto che lasciare gli sci in cantina e continuare a correre. Un po’ fastidioso si, con impermeabili e berretti e giacche a vento ma tant’è, alla fine le gambe sono rimaste attive. E allora perchè non vedere fino a che punto?

011 (2)

007 (2)

Uno dei modi per capire “a che punto stai” è mettersi alla prova in una competizione e, in attesa dei trails che sono i nostri percorsi preferiti, la prima gara utile è stata la Maratona di Treviso.

Prima di una maratona bisogna assolutamente fare qualche “lungo”,  per adattare le gambe ai 42 chilometri e rotti. Non è facile trovare a Belluno un lungo  percorso che  sia abbastanza pianeggiante, fuori dal traffico e  possibilmente non troppo noioso.

Di necessità virtù. Ecco saltar fuori una serie di strade poco trafficate, in ambiente agreste attraverso minuscoli paesini fino ad ora a noi sconosciuti anche se a pochi minuti dal centro della città.

037

i murales di "le Roe Basse"
i murales di “le Roe Basse”

001002

2 marzo ore 10. Conegliano. Intruppati nella nostra “gabbia” stiamo riassaporando l’emozione della partenza di una maratona. E’ un sentimento che sempre si rinnova, anche alla 50^ maratona003K18500

Bene Valerio, che conclude con un tempo piuttosto buono (tutto considerato) bene anche io che concludo con 15 minuti in meno della precedente maratona (Venezia)

Adesso però il tempo si è messo finalmente al bello e le ultime precipitazioni hanno portato la neve anche in Nevegal.  Fuori gli sci, allora, A un passo da casa il Nevegal permette ottime risalite con le pelli che facciamo scegliendo i percorsi meno battuti.Come il Proloz che a due passi dalle piste battute è invece selvaggio e solitario. O la Vallavia  altro itinerario che infilandosi tra roccette e il  bosco fitto permette di arrivare in cima al colle.

004 (2)008009010014 (2)012019014016024008

E adesso non ci fermiano più. Le salite con gli sci diventano le attività preferite. In cima ci aspetta un bel panino caldo con il “pastin”. E poi giù cercando la neve fresca e non battuta. 012

Ma domenica c’è la Belluno-Feltre (30 chilometri)  come saranno le gambe?

Vedremo.

 

Lascia un commento