La pazzia

“Tutti  i matt i fa i so att” facile la traduzione no? Così ci aveva apostrofato una signora quando avevamo esposto il nostro progetto di attraversare le Alpi a piedi.Mi viene in mente questa frase quando Valerio, galvanizzato dall’aver fatto la maratona di Ravenna (e io quella di Venezia) cerca di convincermi a fare il Trail del Cinghiale nell’Appennino.

Sono solo 60 chilometri e 4000 metri di dislivello positivo! “Ma tu” mi dice “se non te la senti puoi fare -la corta- cioè solo 44 chilometri  con 3000 metri in su.” ah beh. Allora !

Io resisto, ma intanto ho studiato il percorso e le possibilità di alloggio. Va a finire che ci casco, nonostante che un bel raffreddore e una bella  tosse dovrebbero farmi desistere.

Intanto continuiamo a macinare chilometri sui sentieri del Nevegal, sotto la pioggia e… la prima neve.

MATTI!  MATTI! MATTI!

Attenzione al contagio.
Attenzione al contagio.

 

003

gocce di pioggia su di me
gocce di pioggia su di me

007

 

 

 

Lascia un commento