RITORNO A CASA

Come sempre, la gioia di aver concluso un viaggio a piedi si mescola, inevitabilmente, alla nostalgia per i giorni passati che sono stati in grado di suscitare una miriade di sentimenti legati ad incontri, saluti, sorrisi.

Come sempre si ha la sensazione che lo spazio abbia riconquistato la sua importanza e riuscito a scorrere lentamente insieme al tempo nel silenzio ritrovato, proprio nell’epoca in cui annullare lo spazio è diventato una conquista ed un vanto.

Quello spazio che avevamo così lentamente conquistato e vissuto, e goduto e ammirato e respirato,  passo dopo passo. ora lo ripercorriamo all’indietro  seduti comodamente su un velocissimo mezzo. E’ bello tornare a casa ma la mente torna continuamente ai sentieri, alle mulattiere ai boschi e ai paesi appena lasciati e la voglia di pensare già al prossimo cammino si insinua prepotentemente. Bisognerà  avere pazienza.

Lascia un commento