Lizumer Hutte

Le informazioni ricevute dai gestori del Rifugio ci sconsigliano di affrontare il percorso più classico verso il ghiacciaio Tux e ilgruppo Olperer. Meglio optare per il Torcjoch che con i suoi 2389 m è certamente percorribile. Quello che a tutta prima sembrava un percorso di ripiego si rivela invece una tappa affascinante. Superato il passo calpestando un po’ di neve ci appare dal lato opposto un bel panorama su crode innevate prati e cascate e appena più in basso due magnfici laghetti dove ancora galleggiano grandi lastre di ghiaccio.Una compagnia di giovani militari è accampata sulle sponde. Approfittiamo per farci fare una foto e toglierci una curiosità. E così sappiamo che anche in Austria la leva è volontaria. Nel laghetto che superiamo ammiriamo stupiti una aiuola di delicati fiori lilla sotto la superficie dell’acqua. Il sentiero continua poi tra rigogliosi ruscelletti e prati che via via si riempiono di fiori quando dopo una curva ci imbattiamo in una ripida slavina che taglia il sentiero. Potremmo cercare di superarla, (abbiamo i ramponi al seguito) ma subito dopo la slavina da superare c’è una violenta cascata di notevoli dimensioni e per quella non abbiamo la soluzione. Guardando attentamente troviamo però un sentierino appena accennato che con un giro un po’ più lungo ci fa superare l’ostacolo.

Lascia un commento